C.R.E.D. Centro Risorse Educative e Didattiche



Laboratori di Supporto alla Genitorialità presso la Biblioteca Comunale "G. Gronchi" di Pontedera

Attività: Genitorialità 3-18



Due laboratori rivolti ai bambini da 0 a 6 anni ed ai loro genitori, che si svolgeranno il sabato presso la Biblioteca Comunale di Pontedera.

Laboratorio "M′incanto...M′incanti"
Progetto a sostegno della genitorialità
presso la Biblioteca Comunale "G. Gronchi" di Pontedera, sezione ragazzi
A cura di Cristina Menozzi e Silvia Rubes

“Prima del senso c’è il suono, prima delle parole c’è la voce. Quella voce ha potere sulle cose: le chiama all’umanità, le rende umane”
B. Tognolini

Il progetto è rivolto ai bambini appartenenti alla fascia d′età 0/6 anni e si pone, come obiettivo generale, quello di sostenere le famiglie nelle loro funzioni educative.
Intendiamo per sostegno alla genitorialità tutte le attività che abbiano come scopo la riflessione e lo stimolo del ruolo educativo dei genitori.

In quanto artiste della musica e della parola, stiamo lavorando affinché la parola poetica, in senso lato, intesa anche come racconto, e la musica, in tutte le sue forme, possano diventare uno strumento mediatore nella relazione genitori e figli. L’arte come strumento di relazione dunque. Pensiamo che l’arte in generale sia uno strumento ottimo per l’educazione dei bambini. Da sempre e in tutte le culture i bambini sono stati educati all’arte della parola attraverso il racconto e la narrazione delle storie da parte di un adulto che così facendo comunicava loro valori, tradizioni, idee, a volte anche domande, a volte dava risposte sulle domande fondamentali dell’esistenza, sulla creazione del mondo, suggeriva soluzioni a nodi psichici, paure, difficoltà. Pensiamo che il percorso sulla parola e sull’educazione alla parola parlata e ascoltata non possa farsi staccato da un approccio anche musicale; la musica è gioco e l’ascolto di musica eseguita dal vivo crea un ambiente magico, vivo, vibrante. Prima di essere significato o immagine la parola è musica. La musica è uno strumento di educazione all’ascolto e alla relazione tanto quanto il racconto di storie. L′educazione all′ascolto è esercizio che consolida e costruisce relazioni efficaci, autentiche, relazioni che, nell’ascolto reciproco, si costruiscono all’interno di una buona qualità della comunicazione.

Il progetto: si tratta di un progetto che in forma di laboratorio vuole offrire alle famiglie un’occasione per condividere pratiche artistiche alla portata di tutti. Sia la lettura ad alta voce, così come il racconto e la musica sono strumenti di educazione, sono strumenti per creare bellezza e benessere. Questo progetto è un invito a rapportarsi alle belle parole e ai suoni che incantano.

Obiettivo: sensibilizzare e sostenere i genitori a una buona relazione coi propri figli attraverso l’arte della parola e l’arte musicale intese come pratiche di benessere.

Cosa proponiamo negli incontri:

- per la fascia 0-3 anni sono previsti 3 incontri con musica dal vivo, canzoni da imparare e cantare insieme. Esplorazioni sonore a tema (carta, legno, strumenti) e racconti eseguiti con teatrini e oggetti animati. Ed infine una condivisione tra adulti su come attivare pratiche di lettura, racconto e musica nell’ambiente domestico.

Date:
17 novembre 2019, ore 16.30-18.00

1 dicembre 2019, ore 16.30-18.00

9 febbraio 2019, ore 16.30-18.00

- per la fascia 3-6 anni sono previsti 2 incontri con musica dal vivo, canzoni da imparare e cantare insieme, laboratori di “costruzioni sonore” a tema (carta, legno, strumenti) e racconti eseguiti con teatrini. Ed infine una condivisione tra adulti su come attivare pratiche di lettura, racconto e musica nell’ambiente domestico.

Date:
2 febbraio 2019, ore 16.30-18.00

16 febbraio 2019, ore 16.30-18.00


Numero partecipanti: per garantire una buona riuscita del progetto è necessario che il gruppo non superi il numero di 15 bambini accompagnati da un genitore, per un totale di 30 presenze, alle quali si possono aggiungere insegnati e/o educatori.


E’ necessaria la prenotazione che verrà effettuata presso la Biblioteca, al numero
0587-299518


Laboratorio "Telemaco"
Progetto di educazione all’ascolto rivolto ai bambini nella fascia di età compresa tra tre e sei anni e ai loro papà
a cura di Cristina Menozzi e Silvia Rubes

Parliamo a un neonato perché si fidi di noi e entri nel mondo con fiducia. Continuiamo a parlargli perché possa crescere nel calore delle nostre parole. Parlare coi nostri figli è non negargli ciò di cui hanno bisogno per diventare esseri umani felici di esserlo.
E’ l’ambiente in cui un bambino cresce a determinare il suo sviluppo cognitivo, affettivo, psichico, a influenzare la sua personalità e, più in generale, il suo rapporto col mondo, esseri umani compresi? Anche non essendo d’accordo con questa visione e volendola ribaltare in una prospettiva meno deterministica, avremmo comunque l’obbligo di interrogarci su come essere buoni genitori e su come favorire uno sviluppo armonioso di tutti gli aspetti che compongono l’infanzia dei nostri figli.
Partendo da tale domanda, il progetto si pone, come obiettivo generale, quello di sostenere le famiglie nelle loro funzioni educative.

Il progetto: si tratta di un progetto che in forma di laboratorio vuole offrire alle famiglie ma in particolare ai papà, un’occasione per condividere pratiche artistiche coi loro figli. Sia la lettura ad alta voce, così come il racconto e la musica ma anche il lavoro manuale, oltretutto così connesso alla capacità di fare linguaggio, sono strumenti di educazione alla parola e al suo senso, all’espressione di sé oltre gli stereotipi, sono strumenti per creare benessere e favorire l’intimità e l’autenticità di una relazione.

Cosa proponiamo negli incontri: racconteremo alcune storie di I. Calvino e realizzeremo, nel laboratorio di costruzione, scenografie e personaggi di una storia Costruiremo tutto il necessario per mettere in scena la nostra storia con carta, cartone, legno, filo, colori.

Date:
2 marzo 2019, ore 10.30-12.00
16 marzo 2019, ore 10.30-12.00
30 marzo 2019, ore 10.30-12.00

Numero partecipanti: per garantire una buona riuscita del progetto è necessario che il gruppo non superi il numero di 12 bambini accompagnati da un genitore per un totale di 24 presenze.

E’ necessaria la prenotazione che verrà effettuata presso la Biblioteca, al numero 0587-299518

Chi siamo: Cristina Menozzi e Silvia Rubes, collaboriamo unendo le nostre competenze artistiche in una ricerca attiva da anni sui linguaggi artistici come mediatori di relazione e di incontro. La Biblioteca accoglie i nostri progetti da diversi anni. La nostra specificità è l′attivazione di pratiche di educazione all′ascolto, rivolte alle famiglie e che includono percorsi di ascolto di musica e racconto dal vivo. 



Aggiornato al 13/11/2018



<-- INDIETRO

Ente gestore del CRED Valdera per il triennio 2011/2013, in convenzione con l'Unione dei Comuni della Valdera:
Associazione "Crescere Insieme" ONLUS
Sede Legale: Via Collodi, 20 - 56025 loc. La Rotta - Pontedera (PI) - C.F 01286950504
credvaldera@unione.valdera.pi.it - 0587 299507