C.R.E.D. Centro Risorse Educative e Didattiche



Laboratori di Espressione Creativa - A.S. 2018/2019

Attività: Laboratori di Espressione Creativa



Laboratori di Arte, Musica e Teatro negli Istituti Superiori della Valdera.

Le modalità di adesione ai laboratori saranno comunicate dai docenti degli istituti capofila di progetto, in accordo con il CRED Valdera.


Laboratorio di Teatro

"Vero o falso? Leoni da palcoscenico"

I ragazzi che frequentano le scuole Superiori, ovvero la fascia d’età a cui rivolgiamo il nostro progetto di laboratorio teatrale, è nata e cresciuta con computer, tablet e smartphone.
Fin da piccolissimi hanno cominciato ad avere a che fare con tecnologie e supporti tecnologici. Trascorrono più di 5 ore al giorno connessi in rete, interagendo tra di loro e con il mondo.
Secondo una ricerca di Generazioni Connesse, realizzata da Skuola.net e Università di Firenze, i social preferiti dai ragazzi, nella loro vita online, sono: WhatsApp, Facebook e Instagram.
Uno dei maggiori rischi per i frequentatori della rete e dei social è quello di non saper riconoscere notizie e informazioni vere da quelle false. Molto spesso, infatti, le fonti e quindi l’attendibilità delle notizie non sono verificate. Per questo motivo c’è una preoccupante tensione a prendere per buono ciò che buono, molto spesso, non è.
Un’altra tendenza molto frequente di chi di solito frequenta luoghi virtuali è lo scagliarsi contro politici o personaggi famosi con insulti ed epiteti ingiuriosi, comportandosi come dei “leoni da tastiera”, ignorando le conseguenze dei propri gesti. Abituarsi alla violenza verbale verso chi percepiamo come lontano da noi comporta una forte probabilità di replicare questo tipo di atteggiamento anche con i propri coetanei vicini o comunque con le persone con cui siamo abituati a relazionarci nella vita reale.
Se vogliamo lavorare con i giovani per formarli come cittadini attivi, capaci di mettere in atto comportamenti responsabili, in linea con i principi della legalità democratica e consapevole, dobbiamo fornire loro strumenti di riflessione che li mettano in condizione di avere consapevolezza delle proprie azioni.
Il fare teatro è considerato da tempo, sia da molti docenti che dagli educatori in generale, un potente strumento in grado di stimolare la socializzazione e far comprendere l’importanza di empatizzare con gli altri (mettersi nei panni di).
Anche il MIUR, recentemente, ha inserito il fare teatro tra le discipline curricolari, riconoscendone il valore educativo grazie alla capacità di mettere al centro del processo formativo lo studente, considerato come persona, dotato di emozioni e di capacità creative che altrimenti, nella didattica tradizionale, rischiano, a volte, di essere represse.
Alla luce di questa breve analisi del contesto, la proposta di quest’anno sarà quella di un laboratorio sul tema del vero e falso, che permetta di giocare su assiomi fondamentali del teatro come quelli di: verità e finzione, realtà e rappresentazione.
I partecipanti saranno guidati in un percorso di scoperta dei propri strumenti espressivi, di consapevolezza del corpo e della voce in relazione allo spazio e alla presenza degli altri.
Per quanto riguarda la messa in scena finale, non si partirà da un testo teatrale di riferimento.
Se e come arriverà il testo/copione sarà valutato in itinere, a seconda delle caratteristiche dei partecipanti al laboratorio e delle loro riflessioni e considerazioni sul tema in oggetto.
Il punto di partenza sarà la visione de “L’onda”, un film tedesco del 2008 ambientato in un liceo, dove un insegnante decide di fare una strana esercitazione per spiegare alla classe il concetto di “anarchia”. Si instaura così in classe un regime totalitario, dove i più deboli saranno sopraffatti dai più forti. I ragazzi che sembravano docili e fragili perderanno le loro identità, per trasformarsi in veri carnefici. Una riflessione sul potere e su quello che può provocare come condizionamento delle persone.
Particolare attenzione poi, durante il percorso laboratoriale, sarà dedicata al tema della maschera, come strumento in grado di nascondere e allo stesso tempo di rivelare qualcosa di vero. L’uso della maschera permette di esprimere anche al di là della parola e quindi può facilitare il contatto con la realtà umana degli altri.

Gli incontri avranno cadenza settimanale e si svolgeranno presso il Centro Poliedro di Pontedera a partire dal mese di dicembre 2018.
Data e luogo della rappresentazione finale saranno stabiliti in itinere.

Referenti del Progetto:

Prof.ssa Francesca Mancini, Istituto Statale “E.Montale”

Claudio Benvenuti, regista e sceneggiatore.

Laboratorio di Arte: "Cantieri d′Arte 2018/2019"

Il laboratorio "Cantieri d′Arte" è un progetto sostenuto e condiviso da Comune di Pontedera, Conferenza Zonale Educativa, Fondazione Piaggio, associazioni del territorio, consapevoli che la potenzialità inclusiva dell′arte nelle sue molteplici forme ed espressioni sia un valido strumento che offre a tutti i ragazzi opportunità di inclusione qualificata.

Il laboratorio è offerto a tutti gli studenti degli Istituti Superiori della Valdera in orario extrascolastico ed è sostenuto da artisti e tutor.

Gli incontri avranno cadenza settimanale e avranno inizio nel mese di Gennaio 2019.

Referente del Progetto: Prof.ssa Anna Ferretti, Liceo Scientifico XXV Aprile.


Laboratorio di Espressione musicale: Coro degli studenti delle scuole superiori

Il Coro “The sleeping stones” è costituito da ragazzi e ragazze dei diversi Istituti Superiori di Pontedera.

Il Coro sarà attivato con almeno una ventina di iscritti.

Per partecipare al coro non occorre avere una competenza musicale specifica.

L’adesione al Coro comporta l’impegno a partecipare agli incontri che di norma si terranno una volta alla settimana, nel periodo da gennaio a giugno 2019 per un totale di 15 incontri di un’ora e trenta minuti ciascuno. La sede per le prove sarà individuata in accordo con i Dirigenti degli Istituti.

Per le attività del Coro potrà essere previsto l’accompagnamento strumentale fornito eventualmente da studenti che abbiano competenze musicali adeguate.

Il Coro parteciperà alla Rassegna regionale toscana dei cori scolastici Re.Mu.To che si terrà nel mese di aprile 2019 e alla 5^ Rassegna dei cori scolastici della Valdera che si terrà tra maggio e giugno 2019.

Il Coro sarà diretto da un direttore esperto e da una assistente collaboratrice.

Referenti del Progetto: Simone Faraoni e Ilaria Savini




Aggiornato al 20/09/2018



<-- INDIETRO

Ente gestore del CRED Valdera per il triennio 2011/2013, in convenzione con l'Unione dei Comuni della Valdera:
Associazione "Crescere Insieme" ONLUS
Sede Legale: Via Collodi, 20 - 56025 loc. La Rotta - Pontedera (PI) - C.F 01286950504
credvaldera@unione.valdera.pi.it - 0587 299507