C.R.E.D. Centro Risorse Educative e Didattiche



Coordinamento pedagogico e gestionale unitario 0-6 della Zona Valdera

Attività: Coordinamento Pedagogico Zonale 0-6



Istituito secondo il Regolamento Regionale in vigore (41/r del 30/07/2013) è strumento di fondamentale importanza per il ruolo che esso assume nella ricerca della qualificazione di tutto il sistema integrato 0-6.

Il Coordinamento Gestionale e Pedagogico Zonale Unitario (CPU) dei Servizi Educativi (Reg. 41/r del 30/07/2013) è composto da un referente amministrativo, da cinque pedagogisti e da uno psicologo, in collaborazione con un organismo, la Consulta dei Coordinatori, composta dai coordinatori pedagogici di tutti i Servizi pubblici e privati della Valdera.

Il CPU opera in rappresentanza del sistema integrato nel suo insieme e tende a garantire dinamismo progettuale nel sistema dei Servizi Educativi in Valdera, dove circa il 25% dei posti offerti è rappresentato dal pubblico ed il rimanente dai Servizi privati.
La Consulta opera per la condivisione del progetto pedagogico che qualifica il percorso 0-6.
Il CPU si riunisce periodicamente al fine di progettare strategie educative e didattiche valide per tutti i servizi educativi della zona, anche in continuità con la scuola dell′infanzia e la famiglia. Esso interviene su più livelli: sul piano dell′integrazione tra servizi pubblici e privati-accreditati; sul piano della qualificazione dei nidi d′infanzia di tutta la Zona, specie attraverso i sopralluoghi di controllo, le visite per la rilevazione della qualità, le procedure di accreditamento e la formazione del personale impiegato nei servizi. Tramite gli incontri periodici della Consulta dei Coordinatori, si ascolta "la voce dei bambini", avvicinando gli organismi di coordinamento alla realtà quotidiana dei servizi, sempre nell′ottica del condividere ed operare comune.

In sintesi si presentano scopi e funzioni del Coordinamento Gestionale e Pedagogico:

  1. esercitare la vigilanza ed il controllo sui servizi di competenza;

  2. creare raccordo e integrazione gestionale, pedagogica, organizzativa tra servizi pubblici e privati 0-6 per un buon livello di qualità ed efficienza diffuse;

  3. individuare le linee di prospettiva per la continuità orizzontale e verticale;

  4. ricercare modalità formative aderenti ai bisogni e finalizzate all′individuazione di risposte coerenti con le continue nuove istanze che emergono dalla società che cambia;

  5. supervisionare sull′attuazione del Progetto Pedagogico, con il massimo coinvolgimento degli educatori e degli insegnanti;

  6. organizzare la formazione in servizio degli educatori ed altro personale;

  7. sostenere la genitorialità;

  8. sostenere i servizi affinchè elaborino il Progetto Educativo annuale, tenendo conto delle linee essenziali del Progetto Pedagogico e gli altri documenti richiesti dal Regolamento 41/r;

  9. offrire consulenze a supporto della progettazione del lavoro nei servizi e a supporto di eventuali problematiche con/delle famiglie;

  10. documentare le esperienze con il massimo coinvolgimento di educatori e famiglie e curarne la diffusione.



Attività:

  • incontri in plenaria nell′anno educativo per i 5 componenti del Coordinamento Pedagogico Unitario e uno psicologo;

  • incontri tra i pedagogisti del Coordinamento Pedagogico e la Consulta dei Coordinatori;

  • incontri per l′elaborazione del Giornalino "Piccoli Passi";

  • incontri per un confronto di esperienze sulla rilevazione della qualità dei servizi, con analisi ed osservazione dei dati da parte di un gruppo di educatrici referenti, formate mediante un apposito percorso tematico e coordinate da una pedagogista;

  • condivisione programma di sopralluogo nei servizi;

  • incontri di condivisione per effettuare i sopralluoghi;

  • sopralluoghi per la rilevazione della qualità: un sopralluogo della durata di 4 ore per una coppia di referenti, che utilizzano la scheda della Regione Toscana su 12 servizi.

Pedagogisti e psicologo incaricati: A.M. Braccini, S. Zingoni, A. Giubbolini, S. Braccini, M. Piatti, G. Giuntoli

Esperti di supporto al gruppo: A. Giubbolini, R. Baldini, L. Ragoni



Aggiornato al 05/10/2017



<-- INDIETRO

Ente gestore del CRED Valdera per il triennio 2011/2013, in convenzione con l'Unione dei Comuni della Valdera:
Associazione "Crescere Insieme" ONLUS
Sede Legale: Via Collodi, 20 - 56025 loc. La Rotta - Pontedera (PI) - C.F 01286950504
credvaldera@unione.valdera.pi.it - 0587 299507